EL CINCO DE MAYO. GENNADY GOLOVKIN e CECILIA BRAEKHUS. Cos’è un protagonista senza un antagonista…? ** EL CINCO DE MAYO. GENNADY GOLOVKIN and CECILIA BRAEKHUS. What is a protagonist without an antagonist …?

LUI è  GENNADY “GGG” GOLOVKIN vs VANES MARTYROSIAN, LEI è CECILIA “First Lady” BRAEKHUS vs KALI REIS. Entrambi super star, elite della grande boxe.

Tutti e due sono i miei personalissimi migliori con cui ho chiuso il 2017. Tutte e due vengono da lontano.  GGG, kazako, la tenacia, la determinazione li ha scolpiti nei tratti e nel corpo sempre tirato, compatto. GGG ha fatto un percorso senza paura e ora vive in California. Lei “First Lady”, viene dalla Norvegia, ma la fisionomia non inganna, è chiaramente una “guapa” colombiana. Guapissima, sottolineano i miei amici maschi! Tutte e due saranno i protagonisti assoluti, il prossimo 5 di Maggio,  sul ring di Carson, vicino a Los Angeles. LUI “GGG” autentico campione dei Pesi Medi & LEI “First Lady”, superba campionissima detentrice dal 2014 di tutte le n.5 cinture dei Pesi Welter. Ci vorrebbe Chanel Parfume per la sponsorizzazione… Lei, First lady, sgocciolerà in sole n.5 perle di sudore e vincerà facile…

Basteranno a colmare le aspettative di ogni latitudine?  Il problema vero è che non c’è scelta e quindi non incontreranno altrettanti validi rivali.

Peccato! I matchmaker, è visibile, hanno fatto quanto possibile per recuperare questa data,  il 5 di Maggio appunto, ricorrenza dell’indipendenza messicana, festa molto sentita dalla popolazione americana-messicana. Appuntamento annuale, ormai calendarizzato tra gli eventi glamour, per la notte della grande boxe a  Las Vegas.

E allora cos’è un protagonista senza un antagonista…? Insomma due eroi del ring, così unici, si troveranno senza un “mostro” con cui competere davvero. Senza un anti eroe da combattere. Come confermarsi campioni senza l’ostacolo da superare?  Nelle mie riflessioni, non vedo la possibilità che questa notte di pugilato, si trasformi in una danza all night long,  di colpi esibiti in risposta ad acuti riflessi, di istantanee, di bombardamenti di cazzotti fumanti, di tattiche psicologiche che possano in qualche mondo trarre in inganno, o finte che possano  sorprendere, e che i mariachi messicani nel benvenuto ai due match clou, vogliono con la loro allegra musicalità, intendono preannunciare…

Parlando di calcio, se una squadra incontra una più debole per esempio nella Champions League, i fans e la panchina, gradirebbero accettando come un evento fortunato,  l’importante è vincere. Roba da fans del calcio, quella di accontentarsi…Nella Boxe invece si tratta di quale avversario vinci. Altrimenti sei liquidato come un “campione di carta” e non basteranno tutte le cinture intorno alla vita a consacrarti, se non incontri avversari di tutto rispetto. La cintura aggiunge prestigio al campione, certo ne fa aumentare il valore economico.  Che fa il Campione è l’Avversario. Con o senza cintura.

I fans della boxe sono quanto di più onesto ci sia tra i sostenitori dello sport. I protagonisti di sabato prossimo hanno incontrato il meglio dei loro avversari, sempre, o quasi. Ora sono rimasti senza o quasi. Insomma hanno decimato le rispettive categorie.

Peccato che SAUL “canelo” ALVAREZ, è stato trovato positivo al doping per una rara bistecca messicana che contiene sostante dopanti…peccato che OSCAR DE LA HOYA, patron della GOLDEN BOY PROMOTION e promoter di CANELO, non si sia curato dell’alimentazione del suo protetto, che vale valanghe di milioni e milioni di dollaroni,  e ancor di più che lo stesso CANELO abbia trovato scuse di fronte alla commissione anti-doping, davvero puerili…Ma come un Campione,  in  rappresentanza  del così forte orgoglio messicano, dove la Boxe è regina dello Sport,  lui CANELO, si fa trovare in una situazione che lo ha allontanato dal ring, per almeno i prossimi 6 mesi e perché sono stati molto accondiscendenti, trattandosi di una vedette che non si può mettere fuori gioco per troppo tempo dal ring, per ovvi motivi economici.  Ma deve assolutamente redimersi e rimettere tutto a posto,  il prossimo giro di verifica, se trovato ancora positivo le costerà la squalifica ad oltranza. E quindi fine della sua esaltante carriera.

Questo scherzo ha imposto anche il cambio del ring, dall’arena del MGM di Las Vegas, nel Nevada a quella più contenuta dello Stub-Hub di Carson nel vicino Stato della California, dove c’è un’alta densità di armeni-americani a sostegno di VANES MARTYROSIAN.  E la visibilità dei media e TV rimane inalterata. I nostri protagonisti, non si meritavano dopo tanto impegno di essere scaricati per una furbata finita male di CANELO che è costata chiaramente a tutti molto cara.

Quel match, meglio dire quel rematch, tra GOLOVKIN vs CANELO doveva succedere, il prossimo 5 Maggio, e doveva sistemare quella faccenda in sospeso del pari e patta, regalato a CANELO dai giudici, lo scorso 16 settembre 2017, invece nulla. E in sole tre settimane, la vittima sacrificale per il kazako GENNADY GOLOVKIN, 36 anni, ha il nome di VANES MARTYROSIAN, 32 anni, armeno, residente in California. È impossibile immaginare un match, tra questi due, sarà un assolo di GGG, detentore di 4 cinture. WBC, WBA, IBF e IBO,  che decapiterà l’avversario  armeno, in pochi round. Pur facendo l’impossibile per intrattenere il gran pubblico… E allora credo che per GGG, dopo il primo ciclo di exploit in Europa, il secondo trionfante negli USA, il terzo e ultimo ciclo, non può essere che in Giappone. In America, dopo di lui , il deserto… Almeno al momento… E  così GGG, nonostante i suoi 36 anni, ne ha almeno altri due in canna, prima di concludere una carriera di grandi emozioni, d’infinito successo.  È il riconoscimento di un percorso laborioso di più di una generazione  di  grandi Campioni dell’Est Europa, e  per GGG, vedo il Giappone con il suo campione Pesi Medi, RYOTA MURATA,  davvero l’ultima sfida che conta per il grande kazako. Feroce nel suo record di 38 match di cui 33 vinti via KO!

E la nostra eroina contemporanea, potente, aggressiva, disciplinata CECILIA BRAEKHUS, 36 anni, all’attivo 32 match tutti vinti uno in perla all’altro. Ma come farà a lasciarci con il fiato sospeso, con un’avversaria, l’americana KALI REIS, 32 anni, le cui speranze di arrivare alla fine sono davvero esili?  Forse riuscirà a fare un po’ di fumo, il pubblico di casa dalla sua parte lo avrà, ma non tanto e non tutto certo. Le qualità delle norvegese, sono indiscusse ad ogni latitudine. Perché First Lady,  è un’atleta così sempre preparata, ha quella scuola mentale e di rigore,  con la volontà di riscatto che le vengono dalle origini, non proprio rose e fiori, e  costruito sulla volontà che le ha fatto aprire barriere, buttare giù ostruzionismi, ovunque sia andata, misurandosi e vincendo sempre con qualsiasi degna e grande rivale abbia incontrato. Anche qui il match che il mondo vuole, è vs l’americana, proprio di Las Vegas, l’indomabile LAYLA “amazing” MCCARTER. Una tipetta, tanto amabile, quanto poco raccomandabile se accetti la sfida… LAYLA una che il potere lo ha conquistato nelle tante sfide, è allora uno scontro con l’invincibile  CECILIA, è davvero esaltante! E lei la tipetta AMAZING la reclama dal 2013, dalle mie stesse righe. Temo, forse, abbiano ascoltato, il mio invito a trovare un’arena neutrale, per queste due prestigiose Signore della boxe mondiale. In altra arena, fuori dal territorio di entrambe,  questo sì, sarebbe un match rovente, il pubblico ancor più denso, perché in palio c’è il regno dell’immortalità che entrambe si meritano. Quella notte, non farà sconti a nessuno delle due. E la migliore sarà Semplicemente la Migliore Campione di Boxe di Sempre.

E così la notte del prossimo CINCO DE MAYO, il meglio lo daranno i Mariachi…allegri, festosi, giocondi giullari, gioiosi di un’antica tradizione e così scuseranno, il loro connazionale, cantando: SAUL “el bandolero stanco” ALVAREZ…

qua ballo alla Convention annuale della WBC a Cancun,  con i musicanti Mariachi, ma anche con i pugili e non solo messicani. ** me dancing at annual WBC convention party, in Cancun, with the Mariachi musicians, and not only Mexican boxers. 

faccia a  faccia al peso,  GENNADY “GGG” GOLOVKIN vs VANES MARTYROSIAN. Tra i due avversari,  il promoter  americano, TOM LOEFFER, della K2 Promotion dei fratelli KLITSCHKO, sia GOLOVKIN che BREAKHUS fanno parte dells stessa scuderia. ** face-off at  weight-in,   GENNADY “GGG” GOLOVKIN vs VANES MARTYROSIAN. Between the two opponents, the American promoter, TOM LOEFFER,  from K2 Promotion of the KLITSCHKO brothers. Both GOLOVKIN and BREAKHUS belong to the same K2 Promotion company. 

** GENNADY GOLOVKIN and CECILIA BRAEKHUS.
EL CINCO DE MAYO. What is a protagonist without an antagonist …?

HE is GENNADY “GGG” GOLOVKIN vs VANES MARTYROSIAN, SHE IS CECILIA “First Lady” BRAEKHUS vs KALI REIS. Both super stars, elite of the great boxing.
Both are my very best,  personal with whom I closed 2017. Both come from afar. GGG, Kazakh, the tenacity, the determination has carved him,  in his somatic features,  in his  body always pulled at the best, compacted. GGG, from Kasakhstan  has made a journey without fear and now lives in California.

She “First Lady” comes from Norway, but her physiognomy doesn’t deceive, she is clearly a Colombian “guapa”. Guapissima, underline my male friends! Both will be the absolute protagonists, the next 5 of May, in the ring of Carson, close to Los Angeles. HE “GGG”, authentic champion of the Middleweight division &  “First Lady”, superb champion holder since 2014 of all n.5 Welter Weights belts. It would take Chanel Parfume for the sponsorship…CECILIA “First Lady BRAEKHUS ”, will drip in just n.5 beads of sweat and win easy …
Will they be enough to fill the expectations of every latitude? The real problem is that there is no choice and therefore, both will not fight as many valid opponents.

Pitty! The matchmakers, it is visible, have done everything possible to recover this date, May 5th, is  the anniversary of Mexican independence, a party deeply felt by the American-Mexican population. Annual appointment, now scheduled among the glamorous events, for the night of Great Boxing in Las Vegas.

So what is a protagonist without an antagonist …? In short, two heroes of the ring, so unique, will find themselves without a “monster” to really compete with. Without an anti-hero to fight. How to confirm be the champion without the obstacle to overcome? In my reflections, I don’t see the possibility that the night of boxing turns into an all night long dance of shots exhibited in response to acute reflex,  snapshots, bombings of smoking punches, psychological tactics that may in some world draw in deception, or fakes that may surprise, and that the Mexican mariachi welcome the two fight’s protagonsits, with their cheerful musicality, intend in evidence to announce …
Speaking of soccer,  if a team meets a weaker for example in the Champions League, the fans and the bench, would like to accept as a lucky event, the important thing is to win. Stuff from football fans, to be content … In Boxing, on the other hand, it is about which opponent you win. Otherwise you are dismissed as a “paper champion” and all the belts around your waist will not be enough to consecrate you, if you don’t fight highly respectable opponents. The belt adds prestige to the champion, certainly increasing its economic value.
What the makes the Champion is the Opponent. With or without belt.
The fans of boxing are the most honest among the supporters of the sport.
The protagonists of next Saturday have already met the best of their opponents, always, or almost. Now they are left without or almost. In short, they have decimated their respective divisions.

Too bad that SAUL “canelo” ALVAREZ, was found positive to doping for a rare Mexican steak that contains doping substances … unfortunate that OSCAR DE LA HOYA, owner of GOLDEN BOY PROMOTION and promoter of CANELO, did not take care of the feeding of his protected, which is worth millions and millions of dollars, and even more that the same CANELO has found an apology in front of the anti-doping commission, really childish … But as a champion, representing the strong Mexican pride, where Boxing is queen of Sport, he CANELO, is found in a situation that takes him away from the ring, for at least 6 months and because they were very condescending, being a lookout that cannot be removed for too long from the ring, for obvious economic reasons. But he must absolutely redeem himself and put everything in place, the next round of verification, if still found positive will cost the disqualification to the bitter end. And therefore end of his exiting and very remunerative career.

This joke also imposed the change of the ring, from the MGM arena in Las Vegas, in Nevada to the smaller one of Carson’s Stub-Hub in the neighboring State of California, where there is a high density of Armenian-Americans in support of VANES MARTYROSIAN. So the visibility of the media and TV remains unaltered. Our protagonists, did not deserve after so much effort to be discharged for a mischief ended badly CANELO that clearly cost everyone a fortune.

That match, better say that rematch, between GOLOVKIN vs CANELO was supposed to happen next May 5th, and had to settle that pending business of draw and flap, gifted to CANELO by the judges, last September 16, 2017, but nothing then. And in just three weeks, the sacrificial victim for Kazakh GENNADY GOLOVKIN, 36yrs, has the name of VANES MARTYROSIAN, 32 yrs, Armenian, living in California. It’s impossible to imagine a match between these two, it will be a solo of GGG, holder of 4 belts of the Middle Weights division WBC, WBA, IBF and IBO, who will decapitate the opponet in a few rounds, the Armenian MARTYROSIAN.  While doing the impossible to entertain the general public … And then I think that for GGG, after the first cycle of exploits in Europe, the second triumphant in the US, the third and last round, can only be in Japan. In America, after him, the desert… At least at the moment … And so GGG, despite his 36 years, has at least a two more fight in the barrel, before ending a career of great emotions, of infinite success. It is the recognition of a laborious path of more than one generation of great Champions from  Eastern Europe, and for GGG, I see Japan with his champion RYOTA MURATA, really the last challenge that counts for the great Kazakh. Ferocious in his record of 38 matches of which 33 won via KO!

And our contemporary heroine, powerful, aggressive, disciplined CECILIA BRAEKHUS, 36 years, to the active 32 fights, all won one in pearl to the other. But how will you leave us with bated breath, with an opponent, the American KALI REIS, 32 years, whose hopes of getting to the end are really short?  Perhaps she will be able to make a bit of smoke, the public on her side will have it, but not so much and not all certain. The qualities of the Norwegian are undisputed at every latitude. Because First Lady, is an athlete so always prepared, has that mental school and rigor, with the desire for redemption that come from her origins, not just roses and flowers, and built on the will that made her open barriers, throw down obstructions, wherever she went, measuring and winning always with any worthy and great rival has met.

The fight that the world wants, is vs the American from Las Vegas, the indomitable LAYLA “amazing” MCCARTER. A tough girl, so lovable, how untrustworthy if you accept the challenge … LAYLA one that has won the power in many challenges, then she would be the real clash with the invincible CECILIA, it would be just  exciting! And the AMAZING claims her Norvegian opponent, since 2013, from my own lines. I believe may be,  they have listened to my invitation to find a neutral arena for these two prestigious Ladies of  Boxing World.  In another arena, out of the territory of both, this would be a hot fight, the audience even more dense, because on the stake, there is the kingdom of immortality that both deserve. That night, it will not  be any discount either of them. And the best will be,  Simply the Best Female Boxing Champion Ever.

And so the night of the next CINCO DE MAYO, the best will be given by the Mariachi … merry, cheerful, sunny, smiling, joyful jugglers,  bright of an ancient tradition and so they will come to excuse, their compatriot, singing: SAUL “the weak-hero bandolero” ALVAREZ …

KOVALEV vs MIKHALKIN sul Ring del Madison Square Garden, stasera From Russia with Love 💓🥊💓🥊💓

ahahah stasera sul Ring del Madison Square Garden, New York, la gelosia degli americani vs russi o qualsiasi paese dell’Est Europa,  è la vera  faccenda e molto seria!

Dalla Russia con Amore 💓🥊💓🥊💓! Un nuovo capitolo  tutto per i due sfidanti russi, SERGEY KOVALEV libbre 174.6 = Kg 79, 200 vs IGOR MIKHALKIN libbre 172.6 =  Kg 78,290, per il titolo dei Pesi  Massimi-Leggeri WBO. Forse adesso che ANDRE WARD grandissimo nei pesi Super Medi, si è ritirato dopo aver discutibilmente vinto nella categoria Pesi Massimi-Leggeri vs KOVALEV, ora SERGEY KOVALEV può riprendersi la vittoria della cintura WBO! Il mio pronostico? KOVALEV via KO!

Oggi 4 marzo, 2018. La mia previsione si è avverata…SERGEY KOVALEV via  KO Tecnico al 7° round!
Prossimo match? SERGEY KOVALEV vs ADONIS STEVENSON  per riconquistare la cintura dei Pesi Massimi-Leggeri  WBC! https://www.youtube.com/watch?v=UmXNGjLK_Eo

 

**hahaha tonight  in the Ring of the Madison Square Garden, New York, the jelousy of Americans vs Russians or any East Europe countries is the real deal! 

From Russia with Love 💓🥊💓🥊💓 ! A new chapter, all for the two Russian challengers, SERGEY KOVALEV lbs 174.6 = Kg 79,200  vs IGOR MIKHALKIN lbs 172.6 = Kg 78,290 for WBO Light Heavyweight title. Maybe now that ANDRE WARD that did great  in the Super Middle weight division, is retired, after very controversial winning in the Light Heavyweight division,  KOVALEV can win a championship belt again! My predisction? KOVALEV via KO!

today March 04, 2018 My prediction  just happend…SERGEY KOVALEV via 7th  round technical knockout! Next? SERGEY KOVALEV vs ADONIS STEVENSON  to reigning WBC championship belt! https://www.youtube.com/watch?v=UmXNGjLK_Eo

 

12 ROUND DI QUALITÁ! ** 12 ROUNDS OF QUALITY !

Riga, Lettonia,  che notte! 12 ROUNDS DI QUALITÁ.  31 anni per Ucraino OLEKSANDR USYK vs MAIRIS BRIEDIS Lettone di 33 anni.  Match di alto livello. Fantastico combattimento, per il titolo Pesi Crusier, della semifinale del World Boxing Super Series. In gioco anche la reputazione…E che ritmo!  E che spirito competitivo!

USYK vince di stretta misura,  per MD, l’unificazione delle Cinture WBC  e WBO ai punti  115-113, 115-113, 114-114 e va in finale  il prossimo 11 Maggio per il Trofeo Ali a Gedda, in Arabia Saudita,

**Riga, Latvia, what a night! 12 ROUNDS OF QUALITY! Ukrainian OLEKSANDR USYK vs MAIRIS BRIEDIS Latvian. High level, terrific fight, Crusierweights semi-final, for World Boxing Super Series. Reputation is online too…. What a Tempo! And what a high competitive spirit!

USYK wins very tight the unification WBC  ‘n WBO belts  on point MD  115-113, 115-113, 114-114 and USIK goes in the final next May 11th in Jeddah, Saudi Arabia.

LOMACHENKO vs RIGONDEAUX: il match Opera d’Arte, al Madison Square Garden. **LOMACHENKO vs RIGONDEAUX: a Performing Art Fight, at Madison Square Garden

Prossimo sabato 9 dicembre, si prevede un match da grande Opera d’Arte, sul ring del Madison Square Garden a New York.
VASYL LOMACHENKO vs GUILLERMO RIGONDEAUX, per il titolo WBO Super Piuma.
Finalmente un match da sogno si realizza. Chi lo vince?
La carriera pugilistica pro di RIGONDEAUX è stata dura, difficile, il suo investitore, TOP RANK,  non ha mai dimenticato ciò che riteneva impossibile: che RIGONDEAUX bruciasse il suo pupillo dalle uova d’oro, il pugile su cui aveva puntato, il filippino, NONITO DONAIRE. RIGONDEAUX è il miglior tecnico e talentuoso pugile dell’ultima generazione. Dopo NONITO DONAIRE non ha avuto vere altre possibilità di dimostrare la sua grandezza. Molto difficile, impossibile trovargli un avversario. Tutti quelli nella sua categoria l’hanno evitato, come si fa con una piaga, una catastrofe, cambiano persino la categoria di peso pur di non combatterlo.
Ecco perché nella mia classifica 2016, RIGONDEAUX è stato il mio miglior combattente maschile dell’anno; non ero sicura che avesse avuto di nuovo l’opportunità di competere. Ora, ha la possibilità di fare la Storia. Il successo di RIGONDEAUX, con la sua bandiera cubana, due Medaglie d’Oro,  nel 2000 Olimpiadi di Sydney e nel 2004 ad Atene, non è stato molto apprezzato sino ad oggi negli USA. Solo da uno stretto giro di fanatici della grande boxe. Non è un segreto che è molto difficile essere accettato come vero campione in un paese straniero. Lo sport fa di tutto per includere, ma non ancora abbastanza.

Ora il prossimo sabato “il migliore vs il migliore” saranno sul ring del Madison Square Garden, VASYL LOMACHENKO vs GUILLERMO RIGONDEAUX. L’ucraino VASYL LOMACHENKO ha vinto anche lui, due splendide Medaglie d’Oro nel 2008 a Pechino, e miglior dilettante nel 2009. Ricordo bene VASYL LOMACHENKO quando andai in Cina per documentare la boxe olimpica, e così quando ha vinto qui a Milano nel 2009 il torneo mondiale AIBA. LOMACHENKO è  di nuovo Medaglia d’Oro Olimpiadi di Londra 2012. Dal 2013 è pugile professionista.
LOMACHENKO e RIGONDEAUX combatteranno a 138 libbre= Kg 62,500, per il titolo WBO dei Super Piuma. Ha 37 anni il cubano, GUILLERMO “el Chacal” RIGONDEAUX, ha una velocità delle mani eccezionalmente rapida, potenza ed è abilissimo nel contrattacco e in più intelligente tattica elusiva nella difesa. Insomma sa fintare colpi ad arte! Il record di RIGO: 19 match, 17 vinti, 11 via KO, 0 persi, 1 No Contest.
Ha 29 anni l’ucraino VASYL LOMACHENKO, le mani veloci e potenti e un gioco di gambe impeccabile. Record LOMA: 11 match, 9 vittorie 7 via KO, 1 perso ai punti.
Entrambi sono meravigliosi talenti pugilistici, il prossimo sabato la “scienza esatta”, la “nobile arte” si mostrerà in tutta la sua perfezione al vertice.
I fan più appassionati hanno l’acqualina in previsione del match LOMACHENKO vs RIGONDEAUX, perché indipendentemente da come andrà, sulla carta e sul ring sono associati due tecnici sublimi.

La mia opinione personale: mi piace RIGONDEAUX, dovrà vincere via KO stellare altrimenti non c’è modo che vinca ai punti.
Il campione RIGONDEAUX è, ma non sarà mai trattato come un Campione di primo livello, e non ha mai avuto una trattativa giusta 50/50, non un punto in più dalla sua parte … È stato continuamente abbinato, contro uomini molto più grossi, con zero a suo favore, quindi anche per questo gli do credito. RIGO ha molta disciplina e abilità tecnica. Non che al suo avversario,  LOMACHENKO,  difettano.  Entrambi sono rigorosi nella preparazione, nell’allenamento.
Se EL CHACHAL riuscirà ad abbattere LOMACHENKO andrà in cima alla lista dei migliori. I veri “svantaggi” di RIGONDEAUX è l’obbligatorio aumento di peso, lui è naturale Peso Gallo, quindi è salito di due categorie per affrontare LOMACHENKO nel titolo dei Super Piuma, e certo la differenza di 8 anni in più.
Lancio il mio supporto a VASYL LOMACHENKO, che è naturalmente più grosso, più giovane e più fresco. LOMACHENKO merita di essere in cima al tetto del mondo della prossima generazione, anche se è nel pieno dei suoi anni migliori. LOMA è un pugile pressante, come RIGO. RIGO detterà il ritmo, è così il dominio sul ring. RIGO ha 37 anni di gambe … LOMA 29 anni di gambe. Nella lunga distanza LOMA vincerà e non lascerà dubbi. Ancora una volta … l’età nella boxe non è solo un numero. Ma il Campione RIGONDEAUX si è ben conservato …! “Colpisci! Muoviti! Avanza!” Sono le azioni del piano di gioco di RIGONDEAUX. A differenza di tutta la fresca mobilità di LOMACHENKO, che sino ad oggi ha dimostrato solo contro i pugili dai piedi piatti…
Il mio pronostico: RIGONDEAUX deve vincere per la Storia.
RIGONDEAUX eccezionale potenza nell’attacco al corpo, intanto che LOMACHENKO in difesa, tiene alta la guardia. Ho già scritto che sarà molto difficile per il cubano vincere ai punti, dunque non lascerà al solito nulla di intentato.  Scommetto GUILLERMO “el Chacal” RIGONDEAUX, via KO…!

GUILLERMO ” THE JACKAL” RIGONDEAUX 2 volte Medaglia d’Oro Olimpiadi di Sydney e Atene. **GUILLERMO ” THE JACKAL” RIGONDEAUX 2 times Gold Medals in Sydney and Athene Olympics.

RIGONDEAUX “The Jackal” RIGONDEAUX,  stampa  il suo destro sulla faccia di  NONITO ” flash” DONAIRE**RIGONDEAUX “The Jackal” RIGONDEAUX,  blue print right hand,  on the face of NONITO ” flash” DONAIRE

VASYL LOMACHENKO fuoriclasse sul francese KEDHAFI DJELKHIR vince la sua 1a Medaglia d’Oro Olimpiadi  in Cina, Beijing 2008 **VASYL LOMACHENKO outclassed French KEDHAFI DJELKHIR winning his 1st Gold Medal in Beijing 2008 Olympic Games.

** Next Saturday Dec 9th, a great Performing Art fight, will be on the ring of the Madison Square Garden, New York
VASYL LOMACHENKO vs GUILLERMO RIGONDEAUX, WBO Super Feather weight Title
A dream match up is finally coming to fruition. Who will win?
RIGONDEAUX boxing carrear has been tough, hard, his investor, TOP RANK,  never forgot he burn the careear of the Filipino gold prospect:Nonito Donaire! RIGONDEAUX is the best technician and talented boxer of the last generation. After NONITO DONAIRE he didn’t had other chance to prove is greatness. Very difficult, impossibile to find him an opponent. Since that fight, everyone in the division avoid him like plague, they even change weight division not to fight him.
That’s why in my 2016, RIGONDEAUX was my best male Fighter of the year, I wasn’t sure any better fight would come up with him again. Now, the chance to make History, is next saturday. RIGONDEAUX successful brought his National Cuban flag to USA, two time Gold Medal in the Olympic 2000 Sydney and 2004 Athene, wasn’t that appreciating…. Yet is not a secret that is very difficult to be accepted as true champion in a foreigner country. Sport does is best to including, still not enough.

Now next Saturday “the best vs the best” will be on the ring of the Madison Square Garden, VASYL LOMACHENKO vs GUILLERMO RIGONDEAUX. Ukrain VASYL LOMACHENKO has also won two Gold Medals in 2008 Beijing Olympic and out standing amateurs fighter in 2009. I remember vey well VASYL LOMACHENKO as i was covering documentaries, in China Boxing Olympic, and also he won here in Milano in 2009 the World Amateurs Championship. He was also a Gold Medal in London 2012. Since 2013, LOMACHENKO is pro fighter.
LOMACHENKO and RIGONDEAUX will fight at 138 pounds, =Kg 62,500, Super Feather weight. 37 years old, Cuban, GUILLERMO “el Chacal” is RIGONDEAUX “ has exceptionally fast hands speed, punching power, counterpunching abilities, and defensive elusiveness. RIGO record: 19 fights, 17 vins, 11 via KO 0 lost, 1 No Contest.
29 years old, Ukranian VASYL LOMACHENKO’s quick, powerful hands and impeccable footwork. LOMA Record: 11 fights 9 wins 7 via KO -1 lost on points .
Both are superb Boxing talented, next Saturday the “Sweet Science”, the “Nobel Art” will be showing at his top.
Hardcore fans are salivating in anticipation of LOMACHENKO vs RIGONDEAUX because, regardless of how the fight pans out, it’s a sublime pairing of brilliant technicians, on paper.

My personal opinion, I like RIGONDEAUX, to win via a stellar KO victory otherwise there is no way he’ll win on the cards.
Champion RIGONDEAUX has and never will be treated as the A level, and he has never had a 50/50 fair negotiation on his side…They have continuously match up him, against much bigger men with zero in his favor at all, so why I give him credit. RIGO is very disciplined in his technical abilities. I don’t mean LOMACHENKO is not.  Both are strictly to the work out preparation.
If he RIGONDEAUX wins vs LOMACHENKO, will be at the top of the P4P list.
RIGONDEAUX only real “disadvantages” is going up weight, and being older.
Let me support also LOMACHENKO, wich is naturally bigger, younger, and so fresher. He deserve to be next generation top of the world even if right now he is in his prime time. LOMA is a pressing fighter, same as RIGO. RIGO will dictate the pace. RIGO has 37 years legs…LOMA 29 years legs. In long distance LOMA will win and leave no doubt. One more times…age in boxing is not just a number. RIGO stilli s very well preserved Champion. “Hit it! Move!” That’s the RIGONDEAUX game plan. Flipside to all that moving LOMACHENKO does, he has only done it against flat footed fighters…
MY prediction? RIGONDEAUX, he must for the History. Remarkable body attack by RIGONDEAUX while LOMACHENKO keeping is high guard at his defense. I’ve already wrote it’s very difficult for RIGONDEAUX to win on scorecards, therefore he will not leave anything unturned as usual. So I bet GUILLERMO “ el Chachal” RIGONDEAUX via KO…!

CHE ORA É? É l’ora di BRAEKHUS vs McCARTER!** WHAT TIME IS IT? It’s BRAEKHUS vs McCARTER TIME!

Nel 2013 su FB CECILIA BRAEKHUS e LAYLA McCARTER si scambiavano provocazioni sulla mia pagina. Ho fatto da moderatrice tra queste due grandi Campionesse. Due Signore dello Sport. E si promisero di combattere un giorno …
Sabato scorso il 21 ottobre 2017, nella sua Norvegia, CECILIA “First Lady” BRAEKHUS, ha vinto contro la svedese, MICHAELA “destiny” LAUREN.
 Non ho postato la mia previsione, perché l’ho percepita un’ovvia ripetizione, perché entrambi le sfidanti si incontrarono nel 2010 sul ring tedesco, e la bellezza bionda svedese perse per TKO, e così si è ripetuto l’epilogo sabato scorso. Seguo CECILIA dal 2009 in questi anni si è confermata super star della Boxe Donne, la Campionessa, il volto femminile del pugilato.  Nella mia lista annuale CECILIA è da anni la migliore, anche in questo ultimo 2016. Direi la miglior guerriera del ring di tutti i tempi. Il suo record: 32 match- 9 vittorie via KO-0 persi- 0 pari.

 

Alla fine dello scorso agosto LAYLA “amazing” McCARTER è venuta nella mia città Milano, era in vacanza in Italia, caso vuole anche mia vicina di casa e quindi all’ultimo momento, abbiamo organizzato e così in una meravigliosa sera di fine estate, mi ha raccontato, in una conversazione a tutto cuore… del suo futuro nella boxe. LAYLA, Campionessa Numero Uno è statunitense, il suo record: 38 match, 10 vittorie via KO-13 persi- 5 pareggi. Si è avvicinata l’ora cena, noi italiani siamo appassionati di cibo, così intanto che parliamo, cucino linguini di farina di grano integrale, olio extravergine di oliva, datterini, aglio, peperoncino, mazzancolle e coriandolo …gnam, gnam… e beviamo una bottiglia di bianco friulano, ben freddo, portato da LAYLA e LUIS TAPIA, il suo manager, allenatore e migliore amico di LAYLA. TAPIA, originario del Cile, si prende cura della Campionessa, sin dal suo debutto sul ring, in una relazione di complicità. La conversazione è fluida, e poi intensa, e poi ridiamo molto. Non posso dirvi di più perché sto editando una serie di docu-film quindi non posso raccontarvi qui tutta la storia in una sola volta ….

 

In breve, LAYLA McCARTER e LUIS TAPIA mi hanno lasciato l’importante messaggio. Non possiamo più aspettare, il match deve succedere nell’immediato, tra la NUMERO UNO DI TUTTi i TEMPI CECILIA BRAEKHUS vs LAYLA McCARTER, la CONTENDENTE NUMERO UNO. L’incontro deve disputarsi nell’ormai vicino 2018. Tutte e due le Campionesse hanno attraversato le corde di mezzo mondo: LAYLA in  USA, Canada, Nuova Zelanda, Sud Africa; CECILIA tanta Germania, paesi scandinavi Finlandia, Danimarca, Belgio, Svizzera, USA e solo nel 2016 ha sdoganato nella sua nazione, la Norvegia,  il pugilato professionisti… Ammiro queste due meravigliose atlete, in modo diverso hanno gran temperamento, fantastiche personalità.

 

Questo è il match a cui non mancherò per nulla al mondo. E’ un match raro, LA MIGLIORE vs LA MIGLIORE. È il match del Pugilato Donne per la Storia. Gli organizzatori sono: per LAYLA McCARTER, MAYWEATHER TMT,  e per CECILIA BRAEKHUS,  K2/SAUERLAND/BREAKHUS. Entrambe le organizzazioni devono arrivare ad un accordo. LAYLA McCARTER ha detto: “per noi è tutto pronto: soldi, TV, l’arena, abbiamo solo bisogno della volontà di CECILIA BRAEKHUS”. Io so, anche CECILIA ha la TV, l’arena, e il denaro degli sponsor … entrambe sono due splendide guerriere. Dove si disputerà LAS VEGAS -USA o in NORVEGIA? Il posto migliore dovrebbe essere neutrale alle sfidanti, propongo Londra, Wimbley oppure la o2 ARENA o la Salle des Etoiles al Casinò di Montecarlo-Monaco o perchè no, il Madison Square Garden a New York. Entrambe meritano una visibilità planetaria….CECILIA BREAKHUS vs LAYLA McCARTER sarà “l’evento dell’anno” della Boxe Donne di tutto il mondo. Questa è l’ultima occasione per entrambe le Campionesse,  prima di chiudere le loro rispettive carriere, per sfruttare la possibilità di mostrare al mondo chi è la miglior Pugile Donna di tutti i tempi. Bellezza esotica CECILIA 36 anni, viso pulito la bellezza americana di LAYLA 38 anni. L’esperienza, la potenza, la determinazione, l’autostima, e un alto grado di competizione, c’è tutto in entrambe le sfidanti. Dai, forza ragazze! É questo il momento! In palio quattro cinture titolo mondiale, categoria dei Pesi Welter: WBC, WBA, WBO, IBF, detenute dal 2014 e difese sette volte dalla colombiana-tedesca-norvegese BRAEKHUS. CHE ORE SONO? È L’ORA di CECILIA BRAEKHUS vs LAYLA McCARTER!

E dopo il mio articolo,  qua la notizia di oggi 3 Novembre: Il titolo IBF ha dichiarato che LAYLA MCCARTER è l’avversaria numero uno, obbligatoria per il titolo IBF vs CECILIA BREAKHUS  http://theprizefighters.com/2017/11/03/ibf-tabs-layla-mccarter-mandatory-cecilia-braekhus/

with LAYLA “Amazing” McCARTER on my Naviglio in Milano last august 2017

CECILIA “The First Lady” BRAEKHUS with his trainer JHONATHON BANKS

LAYLA “Amazing” McCARTER with her Promoter FLOYD MAYWEATHER jr., at Mayweather Gym in Las Vegas.

**Back in 2013 on my FB page, CECILIA BRAEKHUS and LAYLA McCARTER both has been exchanging provocations. I was the moderator between this two great Champions. Two Ladies of the Sport. They promising each other to may fight one day…
Now, last Saturday October 21st 2017, in his country Norway CECILIA ”First Lady” BRAEKHUS won vs Sweden MICHAELA “destiny” LAUREN. I didn’t post my prediction because, I felt it would been repetitive, both challengers already met back in 2010, and the blond beauty Swedish lost via TKO, and so was the epilogue last saturday. I’m following CECILIA since 2009 and she’s confirming to be the super star of Female Boxing, the Champion, the Female Boxing face. I would say the best female fighter of the ring of all time. In my yearly list CECILIA, since years she is the best, also in my last list for 2016. Her record: 32 fight 9 wins via KO- 0 lost-0 draw.

Last end of August, LAYLA “amazing” McCARTER came in my town Milano as she was in vacation in Italy. The case does, she was living very close to my house and so right away we organized in a beautiful end of summertime night, a deep conversation full of heart …about what’s next for her in boxing. LAYLA is Number One Champion from USA: 38 fight, 10 wins via KO- 13 lost– 5 draw. It cames dinner time, we italians are food lovers, so while talking I was cooking whole linguini wholewheat organic, with extravirgin olive oil, fresh tomato “datterini”, garlic, red pepper with kind of fresh shirmps, smell of coriander…gnam, gnam…and we drink a bottle of white chilly italian wine from Friuli, brought by LAYLA and LUIS TAPIA, her manager, trainer, best friend. TAPIA a gentleman origine from Chile, that really takes care about the Champion, since her debut in boxing, in close accomplice relationship. The conversation was fluid, enjoyable and intense, we laugh a lot too. I can’t tell you more because I’m editing a docu-film series, so I can’t give you all the story in once….

In brief, LAYLA McCARTER and LUIS TAPIA left me the important message. We can’t wait anymore, the fight must happen, and very soon, between NUMBER ONE FEMALE FIGHTER OF ALL TIMES CECILIA BRAEKHUS vs LAYLA McCARTER, NUMBER ONE CONTENDER. The fight must to dispute in this coming 2018. Both Champions have crossed the world’s ropes: LAYLA in USA, Canada, New Zealand, South Africa; CECILIA so much Germany, Scandinavian countries Finland, Denmark, Belgium, Switzerland, USA and only in 2016 has cleared pro Boxing in his country, Norway… I admire this two wonderful athlets, both in different way with great temper, fantastic personality.

This is the fight I will not miss for anything in the world. This is rare kind of fight THE BEST vs THE BEST. It‘s the Female fight for History. The Promoters are: for LAYLA McCARTER is MAYWEATHER TMT and for CECILIA BRAEKHUS is K2/SAUERLAND/BREAKHUS. Both Promoters must come to an agreement. LAYLA McCARTER said: “to me everything is settle: money, TV, the arena, we just need the will of CECILIA BRAEKHUS”. I know, CECILIA ALSO HAS THE TV, arena, and sponsor will put money… Both are warriors. Where it should happen in LAS VEGAS –USA or in NORWAY? The best place should be neutral for both Champions. I would propose London Wimbley Arena or o2 ARENA or la Salle des Etoiles at the Casino in Montecarlo-Monaco or why not the Madison Square Garden in New York. Both deserve a planetary visibility ….CECILIA BREAKHUS vs LAYLA McCARTER will be “the main event” of the year of Female Boxing around the world. This is the last chance for both Champions, before closing their careears, to show to the world who is the BEST Female Fighter of all time. Exotic beauty CECILIA 36 yrs old and clean face of American beauty LAYLA 38 years old. Experience, power, determination, confidence, self estime, high grade of competion, for both Champions, it’s all there. Girls, let’s do it! The time is now! On stake four title belts in the Welter Weight division: WBC, WBA, WBO, IBF, holding since 2014 and defending for seven times, by the Colombian-German-Norwegian BRAEKHUS. WHAT TIME IS IT? It’s CECILIA BRAEKHUS vs LAYLA McCARTER TIME!

And after my article, today Nov 3rd this news came out.  http://theprizefighters.com/2017/11/03/ibf-tabs-layla-mccarter-mandatory-cecilia-braekhus/

IL MATCH PER LA SUPREMAZIA! CRAWFORD vs INDONGO. ** THE FIGHT FOR SUPREMACY! CRAWFORD vs INDONGO.

Stasera sul Ring in NEBRASKA- USA- ci sono in palio 4 cinture: WBC, WBO, WBA, IBF dei pesi Welter jr. Questa è la notte dell’unificazione del titolo mondiale dei Pesi Welter jr. Non c’è dubbio che il match è il test più duro per la supremazia di TERENCE “hunter” CRAWFORD nei Welter jr. JULIUS “the blue machine” INDONGO, della Namibia- ha un’eccellente resistenza e qualche pugno potente in più di quello che il suo record sembra indicare. Penso che CRAWFORD vinca prima del limite. CRAWFORD è uno che sa aggiustare i piani che ha fabbricato nella sua mente. Se non funzionerà il piano A, è adattabile, trova un’altra soluzione. E’ un distintivo dell’eclettico atleta, che lo rende un fighter speciale. I grandi fighter pianificano più prospettive.

INDONGO, tra i due è il grande sfavorito, e mi piacerebbe che riuscisse a ribaltare lo scontato risultato, e turbare così le prossime notti della carriera di CRAWFORD…No, CRAWFORD è semplicemente troppo capace, bravo, ha esperienza,  per farsi portare via il titolo unificato del Welter jr. Non ho mai visto CRAWFORD in vere difficoltà in nessun match….E così poi potrà lasciare i Welter jr. per salire di categoria, nei Welter.
INDONGO con il suo grande cuore, allungherà l’agonia e lascerà spazio di apertura al KO, CRAWFORD andrà per il KO….INDONGO prenderà la distanza….e allora CRAWFORD vincerà ai punti. Potrebbe essere una notte memorabile! Due Campioni imbattuti per la lotta della supremazia! Il mio pronostico? A casa sua, di fronte al suo pubblico in Nebraska, CRAWFORD, ultimi round via KO!

Domenica 20 agosto 2017- TERENCE CRAWFORD con un potente sinistro al corpo, al fegato, ha steso a KO JULIUS INDONGO al 3°round! Come ho previsto … Questo modo di concludere è stato il colpo più caratteristico di mio padre Giancarlo Garbelli.

TERENCE “hunter” CRAWFORD vittorioso con 5 Cinture, WBC, WBA, WBO, IBF e una in più da Rong Magazine. ** TERENCE “hunter” CRAWFORD victorious with 5 Belts, WBC, WBA, WBO, IBF and one more from The Ring Magazine.

**To night in NEBRASKA’s RING – USA- on stake 4 belts: WBC, WBO, WBA, IBF of Welter jr. division. This is the night of the unification of the World Welterweight jr title. There is no doubt that the fight, is the toughest test for TERENCE “hunter” CRAWFORD supremacy. JULIUS “the blue machine” INDONGO, from Namibia, has an excellent strength and some powerful punch, I would say more of what his record seems to indicate. I think CRAWFORD wins before the limit. CRAWFORD is one who knows how to adjust his plans that he has made in his mind. If Plan A, will not work, he can adapted with another solution. It’s an eclectic athlet that makes him a special fighter. Great fighters plan more prospects.
INDONGO, is the great underdog and I’d like him to overcome the overwhelming result, disturbing the next CRAWFORD career nights … No, CRAWFORD is simply too good, experienced to let his opponent to take away the unified Welter title jr. I’ve never seen CRAWFORD in real difficulty in any match … .and so CRAWFORD can leave the Welter jr. to climb the Welter division.
INDONGO has big heart, that will lengthen the agony and leave room for KO… CRAWFORD will go for KO …INDONGO will take the distance … and then CRAWFORD will win on points. It could be a memorable night! Two Unbeaten Champions for Fighting Supremacy.! My predictions? In Nebraska, in his home,  in front of his audience, CRAWFORD, late rounds, via KO.

Sunday, August 20th- TERENCE CRAWFORD with his powerful left hand to the body, to the liver, knocked out JULIUS INDONGO in the third round! As I predicted…This way to conclusion was Giancarlo Garbelli, my father’s characteristic best shot.

Congratulazioni a JEFF HORN! LET’S GO PACQUIAO ONE MORE TIME!

EVVABBEÉ…Non è stata una buona idea quella del WBO di rivedere il verdetto con altri cinque giudici. Del resto perché i cinque giudici avrebbero dovuto ribaltare un verdetto già dichiarato dai loro colleghi? Non sarebbero bastati i fazzoletti di tutta l’Australia per asciugare le lacrime di JEFF HORN….PACQUIAO deve accettare il rematch e zittire i cattivi giudici con il suo verdetto: prima del limite! Nel rematch in Australia potrà vincere solo schivando felino, e smorzando l’intrepido avversario, con la potenza dei suoi colpi, appunto le sue armi di gran guerriero del ring. Ora PACMAN è ferito nell’orgoglio. HORN ha solo assaggiato la ferocia di PACQUIAO. Non la crudeltà del miglior KO del filippino….PACMAN ha 38 anni, e un infinità di match 68 di cui 3 persi per KO, almeno per questa generazione è già record, sì vero, i welter si consumano molto prima dei pesi massimi, tutto vero. MANNY ha ancora bei colpi nel grilletto: Verissimo!
Qua i risultati dei cinque giudici, più normali della disparità del punteggio  111-117. Il verdetto sembra più equilibrato. Scusate se vi ho illuso sul riconoscimento dovuto, a me evidente al gran campione filippino….Non faccio il giudice, vedendo il match in TV, non è certo come essere alive, ma il numero dei colpi, la potenza effettiva e in più con il punchstats, la macchina che calcola la potenza e la quantità dei messi a bersaglio, la vedo anch’io… E i conti non mi tornano. Poi basta guardare il volto dell’uno e dell’altro contendente, dopo il match… Congratulazioni a JEFF HORN! LET’S GO MANNY ONE MORE TIME!
spettacolare 9 round  di PACMAN https://www.youtube.com/watch?v=mnDbNJ_SRcw

Okkkkkk … It was not a good idea for WBO’s to review the verdict of the five judges. Why the  five judges would have to reverse a verdict already stated by their colleagues? It wouldn’t be enough handkerchiefs in  all Australia to wipe the tears of JEFF HORN … .PACMAN must accept the rematch and seize the bad judges with his verdict: before the limit! In the rematch in Australia, MANNY  can only win by dodging as feline, and dampening his intrepid opponent, with the power of his strokes, et voilà his weapons,  as he is the great warrior in the ring. Now PACMAN is hurt in pride. HORN has only tasted PACQUIAO’s ferocity. Not the cruelty of the best KO of the Filipino … .PACMAN is 38 years old, and an infinity fights, 68 matches, of which 3 lost for KO, at least for this generation is already record, yes, welters are consumed long before the heavyweight, all true. MANNY still has good shots in the trigger: Very true!
Above are the results of the five judges, more normal of the scoring  111-117 disparity. Now it  looks a close fight.  Sorry if I transfer my illusion,  with the recognition due, to me obvious,  to the great Filipino Champion … .I don’t judge, but seeing the match on TV,  well it’s not like being alive, but the number of shots, the actual power and plus the punchstats that calculates the power and quantity I  can see it too…. The number doesn’t add up.  Then just look at the face of one and the other contender, after the fight … Congratulations to JEFF HORN! LET’S GO MANNY ONE MORE TIME!